Quando il cibo è solidarietà è ancora più buono

Se il cibo buono fa bene è ancora più buono, non c’è dubbio.

Ieri a Firenze si è tenuta una cena di solidarietà molto speciale, una serata dove la pizza d’autore aiuterà alcuni piccoli ma grandi Supereroi ad andare in giro per l’Italia su di un camper che profuma di speranza e di nuova vita.

A Il Vecchio ed Il Mare si sono riuniti alcuni tra i pizzaioli fiorentini di maggiore successo che hanno impastato, condito ed informato pizze per aiutare il progetto di Zia Caterina per i bambini meno fortunati, che hanno dovuto o devono ancora combattere con streghe e con draghi terribili.

Zia Caterina, per chi non lo sapesse, è la tassista più famosa in Italia. La sua è una storia di amore, come racconta, quella verso il suo compagno Stefano morto di cancro. Stefano era il tassista di Milano 25, quello stesso taxi che Caterina ha ereditato per trasformarlo in un luogo di amore. Oltre infatti a svolgere il normale servizio di taxi, con la sua macchina colorata e colma di affetto e di giochi, da tanti anni trasporta ogni giorno, gratuitamente, i bambini malati di tumore ed i loro familiari all’ospedale.
Ma zia Caterina non si è fermata qui e da più di 3 anni manda avanti un nuovo progetto con cui, grazie ad un camper culla di sogni e di speranza, porta i suoi Supereroi in giro per l’Italia, per fargli capire, e far capire agli altri, quanto siano speciali ed unici. “Si può dopo la chemio andare a mangiare una pizza o ad un concerto, si può volare tutti insieme per Legoland o fare una gita fuori porta in camper, e le stampelle, la carrozzina o l’amputazione non sono più dei limiti ma mezzi di condivisione che li portano ad essere attivi verso la vita e pronti a vivere intensamente ogni istante.”

Ieri sera, proprio per i piccoli Supereroi, si è svolta così una cena di beneficenza, che ha raccolto oltre 3000 euro e che ha visto schierati i pizzaioli Mario Cipriano, di Il Vecchio ed il Mare, Marco Manzi di Giotto e Giovanni Santarpia, chef consultant.
L’appuntamento – in collaborazione con il Forchettiere, ha visto la solidarietà, oltre che delle tantissime persone partecipanti, anche di Marco Piacenti, che ha offerto i suoi salumi di cinta, e di Antonio Ciabattoni, che ha donato il suo gustoso gelato con cui ha vinto il contest organizzato dal Gelato Festival per celebrare i 200 anni del Consolato Usa a Firenze.

 

“Grazie al supporto di tutti i collaboratori e dei partner (Studio AF, Eurobevande, San Benedetto, Bartolini) – spiega Mario Cipriano a nome dei tre pizzaioli – quest’anno abbiamo deciso di dare il nostro contribuito alla zia Caterina per fare in modo di portare un po’ di appoggio morale e di amore a chi deve affrontare questo percorso. Io e il mio socio Pasquale inoltre abbiamo pensato di offrire una cena alle persone che devono affrontare questi viaggi stando lontano da casa e dai loro affetti personali, per far passare loro una serata diversa e soprattutto ai bambini per farli sentire sempre e comunque dei veri e propri ‘supereroi”.

Cosa dire, allora: buon viaggio a Zia Caterina ed a tutti i suoi meravigliosi Supereroi, da cui tanto abbiamo da imparare.

Per seguire le storie di Zia Caterina e dei suoi Supereroi www.supereroitaximilano25.it
Per contatti taxi@milano25.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *